Home

Chi il Venerabile Gran Maestro Melkitzedeq?
(20/08/2011)

uomo

Chi è il Venerabile Gran Maestro Melkitzedeq?

È il Sommo Sacerdote del Dio Altissimo El Elyòn, ed è il nostro Venerabile Gran Maestro.

Abramo e Melkitzedeq da un'opera di Peter Paul Rubens

Melkitzedeq Re di Pace e Giustizia è riconosciuto da moltissimi popoli e tradizioni, ai quali trasmise la Vera Conoscenza del Sacerdozio Reale, come il Portatore del Pane e del Vino, emergente dalle Acque della Vita trionfante e vittorioso.

Tutto il mistero attorno a questo Grande Essere, ha relazione con l’origine dell’uomo e la sua Genesi nel Giardino dell’Eden, e precisamente nel suo intenso lavoro di risvegliare le coscienze assopite dell’uomo per riportarlo al Seno della Divina Madre Natura.

Così Melkitzedeq, benedetto sia in eterno, organizzò il Suo Ordine Reale e Sacerdotale dei Figli della Luce, e insegnò all’uomo, in quei grandi giorni cosmici, il Sentiero Stretto che conduce al risveglio totale delle coscienze, attraverso l’operatività con i propri fuochi, che s’incontrano nell’interiorità dell’uomo stesso: Ariete, Leone e Sagittario, che si palesano rispettivamente nella testa, nel cuore e nel sesso.

Con questi valori energetici insegnò la Vita, passando attraverso la Morte, per risorgere e per fare la Volontà del Padre I.A.O. il più grande degli Dei, conosciuto in quei tempi lontani come Giano Bifronte; il Dio, con due volti che possiede le Chiavi dei Cieli.

Giano Bifronte fu colui che per la prima volta in quelle oscure notti dell’umanità, istituì il Santo Sacrifizio dell’Eucarestia con la partizione del Pane e del Vino.

Giano bifronte (Musei Vaticani)

Il Pane come analogia corrisponde al Principio Lunare Femminile dell’uomo racchiuso nello Sperma, e il Vino rosso, è il simbolo del Principio Maschile Solare della Donna, nella Mestruazione.

Sperma e Mestruo, sono il Corpo e il Sangue del Cristo, elementi trasmutativi che, elaborati a dovere, cristificano l’essere umano.

Melkitzedeq, Supremo e Venerabile Gran Maestro dell’Ordine dei Sacerdoti del Fuoco e della Luce, si costituì come il Primo Avatara di Vishnù, conosciuto in Oriente come il Divino Serpente dalla Sette Teste Coronate da fiamme, formanti le Sacre Vocali contenute nel nome Oannes (traduzione dal sanscrito).

Oannes, l’uomo-pesce, il semi Dio e Primo Avatara di Vishnù che esce dal mare, non è altro che lo stesso Melkitzedeq.

L’Hari-Purana, libro Sacro dell’India, afferma chiaramente che Vishnù prese la figura di Pesce con testa umana, per poter ritrovare i Veda persi durante il Diluvio, e fu sempre Lui che aiutò Noè e la sua famiglia a progettare e costruire l’Arca o Argha, che permise all’uomo di sopravvivere a quel grande cataclisma.

Vishnu

E poi, rimase insieme ai sopravvissuti fino a quando quegli esseri non raggiunsero la Cristificazione totale.

Oannes conservò la figura di Pesce con la testa umana durante molto tempo e ogni giorno al calar del Sole, si immergeva nel fondo del mare fino al giorno seguente.

Questa allegoria dell’Avatar di Vishnù - Ioannes si ritrova nel tempio di Dio come Rama, figura umana che esce dalla bocca di un gran pesce con i Sacri Vedas in mano dopo averli ripescati nelle acque del diluvio.

Una versione molto simile si ritrova negli Antichi Manoscritti Caldei dove proprio nella terra di Ur, il Dio Oannes fu conosciuto con il nome di Dagòn!

Dagòn o Oannes è lo stesso Kneph dell’Antico Egitto, che riposa sopra un serpente con sette teste rappresentando l’Assoluto, e quell’Arte Sublime lo mostra come un Serpente attorcigliano attorno ad un anfora con le teste inclinate su un bordo, e coronate con le sette lettere sacre, in un chiaro atteggiamento di fecondazione del liquido, tramite il soffio creatore.

Il Mistero Sapienziale dell’Ordine Reale e Sacerdotale di Melkitzedeq è la conoscenza del Sacro Serpente, che non è altro che l’Energia Creatrice del Sesso, che si attiva come fuoco Sacro attraverso il viaggio in “interiora terrae”, attivando le Sette Chiese di Giovanni (chakras), cristallizzando e cristificando i Sette Corpi Planetari.

Questo processo Alchemico è patrimonio dei veri iniziati all’Arte Reale, che come numero sono pochissimi in tutto il mondo.

Anticamente nel Sud America erano conosciuti come Maestri del Lago Titikaka.

Oannes come Avatar di Vishnù o il Cristo Cosmico, sorge maestosamente dalle Acque Cristalline del Lago nella magnifica figura del Serpente Epta-cefalo e sopra ad ogni testa in lettere di fuoco, il nome sacro ed occulto: A,E,O,U,I,M,S, del Verbo Manifesto OM, OANNES, conosciuto nelle terre del Sud America dove regna il Padre INTI, come KONTIKI VIRACOCHA.

Dagon - Oannes divinità assira

Ioannes è il Verbo manifesto del Grandissimo Essere Melkitzedeq che fiorì nella Antica Caldea con tutto lo splendore della Sapienza dell’Assoluto, dove molti discepoli si elevarono realizzando la Grande Opera, attraverso l’Arte Reale o Alchimia, assimilando la Quinta Essenza o Elisir dell’Immortalità, e cristificando il proprio corpo trasformandolo in Corpo di Luce o Corpo di Gloria, elevandosi, così, ai livelli più alti della Maestria Sacerdotale.

Ioannes Melkitzedeq conferì l’Iniziazione Reale al patriarca Abraham che vittorioso da una battaglia con il proprio “lato oscuro” e pieno di devota adorazione, riconosce in Melkitzedeq il Sublime Sacerdote dell’Altissimo, il quale gli trasmise il Misterioso Segreto del Sacrifizio del Pane e del Vino.

Abraham riceve la più elevata delle iniziazioni nelle terre di UR nella antica Caldea; è grazie a Oannes, Melkitzedeq, Sanat Kumara che Abraham rinasce alla Luce nell’Augusto Tempio dell’Umanità come Sacerdote Reale dell’Ordine di Melkitzedeq confermandogli i poteri della Sapienza Divina.

Poi fu Gesù nell’Antica Palestina, colui che realizzò la Grande Opera guadagnando il Grado 33, cristallizzando il suo corpo, cristificandosi.

Fu senza dubbio il più Grande di tutti i Maestri che l’Umanità procreò in quei tempi come Sacerdote dell’Ordine Reale e Sacerdotale di Melkitzedeq.

Anche Gesù il Cristo manifestò Pace, Giustizia e Amore, e mentre Melkitzedeq è l’Augusto Reggente Planetario, Gesù il Cristo, è il Logos Solare per questi tempi.

Melkitzedeq allora come Reggente del Sistema Solare e del nostro pianeta, manifestò la Sua Volontà direttamente dal Tempio che si trova nel centro della Terra e fu proprio lì, negli albori dell’umanità, che diede vita al Suo Ordine per portare Luce e Verità agli uomini.

Poi fu Oannes il continuatore e portatore della Conoscenza, che compì la Sua missione in Lemuria e Atlantide e in ogni epoca vestì un corpo diverso fino al giorno d’oggi.

Attualmente i Sacerdoti di Melkitzedeq continuano a risvegliare la Coscienza delle genti per prepararli per il Grande Cambio che si sta verificando nel nostro Pianeta, prigioniero dell’oscurità e ignoranza.

La Luce di Melkitzedeq come il Logos Solare, ossia il Cristo Cosmico, che si perpetua negli uomini di Buona Volontà, illuminerà la via del risveglio per il Terzo Millennio, e lo Spirito del Nuovo Ciclo si desterà e ci saranno Nuove Terre e Nuovi Cieli e finalmente la Luce prevarrà sulle Tenebre.

 

Arca Uno di Roma


 
www.kuthumadierks.com